Ombre

Ogni volta che mi viene commissionata la decorazione di un ambiente, ho un momento di smarrimento. Solo in un’occasione mi è stato chiesto di ripetere una cosa che avevo già fatto, tutte le altre volte mi è stato chiesto molto genericamente di dipingere “qualcosa”. Ogni committente ha, per quanto non le sappia o non leContinua a leggere “Ombre”

Dall’ocra rossa, tenui nouances rosa

Da una base preparata secondo tradizione, a gesso e colla, semplicemente con un colore, l’ocra rossa, per dare un sapore invecchiato a un’anta impossibile da nascondere: tante valeva darle in tono! Il motivo decorativo è liberamente tratto da repertorio rinascimentale e riportato con la tecnica dello spolvero, dipinto a tempera, invecchiato e patinato, poi finitoContinua a leggere “Dall’ocra rossa, tenui nouances rosa”

Una pediatria a colori

Ricevo una telefonata in agosto, si tratta di una proposta di decorazione di due sale di un reparto pediatrico. Caspita! Un impegno di troppo e penso di rifiutare. Questo lavoro andrebbe a cadere nei giorni programmati per il mare. Ascolto la voce all’altro capo del telefono, Paola Accorsi, la primaria che mi racconta del suo repartoContinua a leggere “Una pediatria a colori”

Elementi vegetali: un finto affresco per la parete di uno studiolo

Una serie di elementi vegetali dell’altezza di tre metri, per decorare la parete est di un piccolo studio, proprio dove si trova l’affaccio al terrazzino dell’appartamento. La tecnica è quella a secco della pittura a acqua, gouache e acrilico, ad imitare quella a buon fresco. Troppo spesso le decorazioni murali sono definite “affreschi”, ma andrebbeContinua a leggere “Elementi vegetali: un finto affresco per la parete di uno studiolo”